“Il nostro focus non è il dolore, ma la disfunzione che lo causa”

Dalle esperienze cliniche,dal confronto e dalla continua collaborazione tra esperti di NEUROMODULAZIONE nasce il nuovo approccio a sistema nervoso, periferico, centrale e muscoloscheletrico. L’esperienza clinica ci insegna che uno stato doloroso e’il sintomo dell’alterazione di diversi tessuti e del sistema nervoso collegato a loro. L’utilizzo sincrono ed in sequenza di correnti per neuromodulazione,di correnti a bassa frequenza,correnti a media frequenza e della radiofrequenza frazionata sono alla base dell’approccio PAIN NEUROMODULATION SYSTEM. La corrente sinusoidale bifasica per neuromodulazione modulabile in frequenza, burst e sweep di frequenza permette al riabilitatore di riconoscere le zone di alternazione cutanea, di valutarne l’impedenza e di selezionare il set di parametri e la profondità di azione specifici per diagnosi differenziale della sindrome dolorosa e target terapeutico.)

Il rilascio mirato, in sequenza o contemporaneamente, di 4 diverse forme di corrente alle terminazioni nervose cutanee superficiali fibre Aδ (mieliniche), fibre C (amieliniche), sul decorso del nervo piu’ in profondita’ e sul tessuto in disfunzione sono volti al ripristino della corretta condizione chimica e della successiva normalizzazione dei segnali afferenti. L’approccio globale e neurofisiologico dei dispositivi Ponos e Monos Pain Neuromodulation System è sinergico con il modello neurobiologico consentendo di intervenire simultaneamente con il sistema nervoso periferico, le radici nervose e i tessuti in disfunzione per una risoluzione del dolore neuropatico, dolore nocicettivo, dolore sistemico e dolore locale nelle:


La neuromodulazione è fondamentale nella gestione del dolore generato da stati algici disfunzionali indotti da stati irritativi e sindromi da intrappolamenti nervosi

La neuromodulazione, anche in associazione, con altri mezzi fisici e la terapia manuale è fondamentale nella riabilitazione di patologie osteo articolari, muscolo tendinee indotte da stati infiammatori post traumatici, post chirurgici e stati cronici.

La neuromodulazione è fondamentale nel trattamento del dolore neuropatico del nervo pudendo e nella fase riabilitativa del pavimento pelvico post parto e post chirurgico.
Ponos
Monos

I target terapeutici e le relative correnti di stimolazione elettive sono organizzati in sezioni individuate da colori diversi gestiti da un’unica schermata interattiva multilivello.

L’approccio globale e neurofisiologico del metodo Pain NEUROMODULATION System è sinergico con il modello neurobiologico.

La misura dell’impedenza tessutale consente di monitorare l’andamento terapeutico ed adattare facilmente il set di parametri.

Ponos consente un’attività mirata al sistema nervoso periferico con la neuromodulazione o al tessuto infiammato con la radiofrequenza e contemporaneamente un approccio sistemico o nocicettivo con correnti specifiche.

Il sistema è corredato da accessori utilizzabili in simultanea realizzati con materiali, geometrie e dimensioni mirate alle differenti zone anatomiche e target terapeutici.

Monos è specializzato sull’attività mirata al sistema nervoso periferico con la neuromodulazione.

È semplice da utilizzare ed estremamente versatile con un’interfaccia utente che consente di tenere sempre sotto controllo la terapia in corso, mentre l’erogazione dei parametri viene verificata in tempo reale da algoritmi interni.

L’attività manuale nella neuromodulazione consente la mappatura dermatomerica delle aree più indicate come chiave di accesso ed inizio della terapia con il trattamento diretto delle terminazioni nervose selezionate (approccio neuro-oriented).

Il dispositivo e gli accessori sono collocati in un comodo supporto da tavolo, funzionale ad un veloce cambio degli elettrodi.

Monos consente di erogare terapie neuro-oriented di alto livello anche in piccoli spazi, ed è trasportabile nel comodo zaino logato.